LA PLASTICA RICICLATA DIVENTA UNA PISTA CICLABILE

La notizia arriva dall’Olanda, in cui è stato fatto un primo test su una pista ciclabile realizzata per biciclette, realizzata con bottiglie e imballaggi di plastica.

Nella città olandese di Zwolle, oggi è possibile pedalare su una pista cittadina interamente realizzata in plastica riciclata di bottiglie, stoviglie e imballaggi. Al momento la pista è lunga circa trenta metri, ma ci sono tutti presupposti per estenderla oltre i confini della cittadina di Zwolle.

Il progetto di questa pista ciclabile ecologica promette di essere a impatto zero: utilizzare la plastica riciclata al posto dell’asfalto comporterebbe infatti una riduzione di emissioni annue di CO2 pari al 2% di tutte le emissioni del trasporto su strada: un risultato importante per ridurre l’inquinamento dell’aria limitando l’anidride carbonica nell’atmosfera.  La costruzione di strade in plastica riciclata, inoltre, si tradurrebbe anche in una gestione efficiente dei rifiuti, con un aumento delle quantità di riciclo.

I vantaggi non finiscono qui. L’ecologica pista è un’alternativa importante anche dal punto di vista tecnico, con caratteristiche molto promettenti. La struttura della pista ciclabile olandese prevede sensori per monitorare lo stato della strada, come ad esempio la temperatura, il numero di bici che la attraversano e la capacità di sostenere il traffico. La superficie è in grado di far defluire l’acqua piovana e, secondo i tecnici che l’hanno progettata, la plastica utilizzata sarebbe 3 volte più resistente dell’asfalto!